Crea sito

Controinformo

Perché il solletico non ê divertente

Perché il solletico non ê divertente
marzo 08
12:00 2016
Secondo gli scienziati dell’Università di Tuebingen, il solletico attiva la parte del nostro cervello che anticipa il dolore, per questo motivo quando si viene solleticati si può accidentalmente colpire l’altro con movimenti dettati da un riflesso incondizionato in risposta al dolore.
Inoltre la risata da solletico è parte di un meccanismo di difesa per segnalare sottomissione ed i ricercatori ritengono che le reazioni al solletico siano da collocare nel processo di evoluzione primitiva dell’uomo e nello sviluppo di auto consapevolezza.
Le risate suscitate dal solletico fanno parte di un meccanismo di lotta e di fuga.  
Si riscontra infatti  che le parti più delicate e vulnerabili del corpo siano proprio quelle dei così detti punti deboli, come collo e stomaco ed è quindi stato teorizzano che in origine i genitori solleticassero i propri bambini, per insegnare loro a reagire al pericolo e che la risata emessa sia una ammissione di resa. Ora è più chiaro il perché il solletico sulla pancia può far letteralmente scatenare e impazzire chi lo riceve.

L’esperimento: I ricercatori tedeschi hanno monitorato 30 volontari collegandoli ad uno scanner MRI e li hanno sottoposti  ad alcune domande per capire come mai il solletico susciti risate e se esse siano le stesse suscitate da uno scherzo o una situazione divertente.

I partecipanti sono stati prima sottoposti alla visione di alcune scene divertenti che suscitavano risate e successivamente sono statisolleticati ai piedi, ne è emerso che sia la risata da solletico che la risata divertita attivano la parte del cervello chiamata regione rolandica che controlla i movimenti facciali e le reazioni vocali ed emotive.
Tuttavia, le risate da solletico e le semplici risate di divertimento si diversificano poiché  le prime stimolano anche l’ipotalamo che controlla la temperatura corporea, la fame, la stanchezza e il comportamento sessuale. Proprio questa parte del cervello controlla reazioni istintive come la lotta e la fuga.
Le scoperte degli scienziati gettano quindi nuova luce sul perché alcune persone inizino a ridere prima che vengano toccate, solo alla minaccia di essere solleticate: stanno arrendendosi prima ancora di essere attaccate.
“Quando si solletica qualcuno, in realtà si vanno a stimolare le fibre nervose amieliniche che causano dolore” ha detto il dottor Alan Hirsch, fondatore della Smell & Taste Treatment and Research Foundation di Chicago, e questo spiega anche perché non ci si può solleticare da soli – il cervello è consapevole del fatto che non vi è alcuna necessità di produrre una risposta all’azione, noi da soli non possiamo farci alcun male. Se hai dei nemici quindi non resta che sconfiggerli con una bella carica di solletico!

Autore

Controinformo

Controinformo

Articoli correlati

Controinformo sui Social Network